Crea sito
 

video

Canti

 

We wish you a Merry Christmas.We wish you a Merry Christmas.

We wish you a Merry Christmas and a Happy New Year.

Good tidings we bring, to you and your kin. We wish you a Merry Christmas and a Happy New Year.

Oh, bring us a figgy pudding.Oh, bring us a figgy pudding. Oh, bring us a figgy pudding. And a cup of good cheer

Good tidings we bring, to you and your kin. We wish you a Merry Christmas and a Happy New Year.

Oh, bring us a figgy pudding.Oh, bring us a figgy pudding. Oh, bring us a figgy pudding. And a cup of good cheer

Good tidings we bring, to you and your kin. We wish you a Merry Christmas and a Happy New Year.

Oh, bring us a figgy pudding.Oh, bring us a figgy pudding. Oh, bring us a figgy pudding. And a cup of good cheer

Good tidings we bring, to you and your kin. We wish you a Merry Christmas and a Happy New Year.

Oh, bring us a figgy pudding.Oh, bring us a figgy pudding. Oh, bring us a figgy pudding. And a cup of good cheer

Good tidings we bring, to you and your kin. We wish you a Merry Christmas and a Happy New Year.

We wish you a Merry Christmas.We wish you a Merry Christmas.We wish you a Merry Christmas and a Happy New Year.

Good tidings we bring, to you and your kin. We wish you a Merry Christmas and a Happy New Year.

We wish you a Merry Christmas. We wish you a Merry Christmas. We wish you a Merry Christmas and a Happy New Year.

Oh, bring us a figgy pudding.Oh, bring us a figgy pudding. Oh, bring us a figgy pudding. And a cup of good cheer

We wish you a Merry Christmas.We wish you a Merry Christmas.We wish you a Merry Christmas and a Happy New Year.

 

punto domanda 6punto domanda 6punto domanda 6punto domanda 6punto domanda 6punto domanda 6

natale stelle

 

 

 

Concorso Significar per Rime 2016

Concorso di Poesia 2016

Significar per Rime

25° Concorso “Significar per Rime”

Tre bambini della 3 A Greppi si sono meritati la finale del 25° concorso di poesia “Significar per Rime 2016” intitolato a Simona Orlandi.
Per la sezione scuole primarie :
David  si è classificato al primo  posto
Andrea F. e Cristian  hanno ottenuto una segnalazione di merito.
La manifestazione è avvenuta nel giardino della Biblioteca Civica del Comune:
venerdì 10 giugno 2016 alle ore 21,00.
click notes

Earth day

giornata-mondiale-della-terra

Dal 1970, il 22 Aprile di ogni anno si celebra in molte parti del mondo Il giorno della terra , è un’occasione per riflettere e parlare del nostro meraviglioso pianeta e della sua salvaguardia. Il rispetto della natura e dell’ambiente sono fondamentali per tutti noi e per il nostro futuro.

click rosso

Turandot

turandot principessa falena

Canto 1 Là sui monti dell’est

Là sui monti dell’Est la cicogna cantò. Ma l’april non rifiorì, ma la neve non sgelò. Dal deserto al mar non odi tu mille voci sospirar; “Principessa, scendi a me! Tutto fiorità, tutto splenderà!”Ah!

Canto 2 La fossa già scaviam per te

La fossa già scaviam per te che vuoi sfidar l’amor. Nel buio c’è segnato, ahimè, il tuo crudel destin! Ah! Ah!

Canto 3 e 5   Ai tuoi piedi ci prostriam 

Ai tuoi piedi ci prostriam, Luce, Re di tutto il mondo! Per la tua saggezza, per la tua bontà ci doniam a te, lieti in umiltà! A te salga il nostro amor! Diecimila anni al nostro Imperatore! A te, erede di Hien-Wang noi gridiam: diecimila anni  al grande Imperatore! Alte, alte le bandiere! Gloria a te! Gloria a te!

Canto 4 Gloria gloria vincitore

Gloria, gloria, o vincitore! Ti sorrida la vita! Ti sorrida l’amor! Diecimila anni al nostro Imperatore! Luce, Re di tutto il mondo!

Canto 6 Il mio nome nessuno saprà

Il nome suo nessun saprà…  E noi dovrem, ahimè, morir, morir!

Canto 7 O sole vita eternità

O sole! Vita! Eternità!  Luce del mondo è amore! Ride e canta nel sole l’infinita nostra felicità! Gloria a te! Gloria a te! Gloria!

divisoreb

divisoreb

La, la, la, la, la, la, la, la,     è questa qua

la, la, la, la,  formula che dovrai usar 

con cui potrai, tu  cominciar, sempre a sognar

cantare a squarciagola tu potrai,  le più belle storie tu conoscerai

e un’avventura sempre sarà

e tu potrai sognar  di schiave e cavalier  e tu combatterai con lor, 

conoscerai e t’innamorerai  di sempre nuovi eroi

è questa un’avventura che non finirà,

perchè, perchè, la musica non si fermerà,            mai!

divisoreb

click notes

Teatro alla Scala – 8 marzo 2016

Dopo esserci preparati all’evento, studiando, facendo ricerche, ascoltando le musiche e i canti, scoprendo la storia…

eccoci pronti!

Una giornata speciale che conserveremo nel cuore!

Il flauto magico di W.A. Mozart
Teatro alla Scala di Milano
martedì 8 marzo 2016
scala 3

scala 9

click notes

Il Teatro alla Scala

8 marzo Scala

Scala1

Il Teatro alla Scala di Milano è uno dei più importanti e conosciuti tratri al mondo.
Incanta per la bellezza, per l’eleganza e per l’imponenza delle scene.
Scopriamone la storia.

click notes

Carnevale 2016

carn 4

Giovedì 11 febbraio 2016
La 3A si è mascherata:
che bello festeggiare il Carnevale
alla scuola elementare!!

click notes

I giorni della Merla

merlo

I tre giorni della merla

La leggenda

I giorni 29, 30 e 31 gennaio sono considerati per tradizione i giorni più freddi dell’anno.

Sono chiamati ” I giorni della merla ” a causa una leggenda popolare.

Se in questi tre giorni fa molto freddo si dice che la primavera sarà bella, se invece fa piuttosto caldo la primavera tarderà ad arrivare.

La leggenda

Tanto, tanto tempo fa a Milano ci fu un inverno molto rigido.
La neve scendeva dal cielo e copriva tutta la città, le strade, i giardini.
Sotto la grondaia di un palazzo in Porta Nuova c’era un nido di una famigliola di merli, che a quel tempo avevano le piume bianche come la neve. C’era la mamma merla, il papà merlo e tre piccoli uccellini, nati dopo l’estate.
La famigliola soffriva il freddo e stentava a trovare qualche briciola di pane per sfamarsi, perché le poche briciole che cadevano in terra dalle tavole degli uomini venivano subito ricoperte dalla neve che scendeva dal cielo.
Dopo qualche giorno il papà merlo prese una decisione e disse alla moglie: “Qui non si trova nulla da mangiare, se continua così moriremo tutti di fame e di freddo. Ho un’idea, ti aiuterò a spostare il nido sul tetto del palazzo, a fianco a quel camino così mentre aspettate il mio ritorno non avrete freddo. Io parto e vado a cercare il cibo dove la neve non è ancora arrivata”.
E così fu fatto, il nido fu messo vicino al camino e il papà partì. La mamma e i piccoli uccellini stavano tutto il giorno nel nido scaldandosi tra loro anche grazie al fumo che usciva tutto il giorno dal camino.
Dopo tre giorni il papà tornò a casa e quasi non riuscì più a riconoscere la sua famiglia! Il fumo nero che usciva dal camino aveva colorato di nero tutte le piume degli uccellini!
Per fortuna da quel giorno l’inverno divenne meno rigido e i merli riuscirono a trovare cibo sufficiente per arrivare alla primavera.
Da quel giorno però tutti i merli nascono con le piume nere e per ricordare la famigliola di merli bianchi divenuti neri gli ultimi tre giorni del mese di gennaio sono detti: i tre giorni della merla.

frecce_52   Speciale  “I giorni della Merla”

7 gennaio: buon compleanno Bandiera Italiana!

bandiera italiana6
Il 7 Gennaio la nostra bandiera italiana compie gli anni!

Il primo tricolore italiano nacque il 7 gennaio 1797 a Reggio Emilia.

Vuoi conoscere la storia della Bandiera Italiana?

leggi qui

anche qui

qui

e qui

Curiosità: il colore nazionale dell’Italia è l’ azzurro, che viene utilizzato parallelamente alla bandiera in eventi militari, sportivi ed istituzionali. La maglia azzurra è stata adottata per prima volta dalla nazionale italiana di calcio il 6 gennaio 1911, a Milano. Da allora l’azzurro viene utilizzato come colore ufficiale della nazionale di calcio e di tutti gli altri sport.

frecce_48  SPECIALE BANDIERA ITALIANA

Buon Natale!

Tanti auguri di Buon Natale

e buone feste!!

Ci rivediamo a scuola

giovedì 7 gennaio 2016!

Natale 2015

frecce_48  Vai su PassaParola

Giotto a Milano

GIOTTO A MILANO

La classe 3 A a Palazzo Reale

album fotografico

giotto 1

click notes

Visita alla Caserma dei Carabinieri

Progetto di Educazione alla Legalità

La classe 3 A in visita alla Caserma dei Carabinieri

divisore tricolore

car 1

Mercoledì 25 novembre siamo andati a visitare la Caserma dei Carabinieri di via Lamarmora a Milano.
Per andare là abbiamo usato i mezzi pubblici: l’autobus e la metropolitana.
Quando siamo arrivati al Comando, ci stavano già aspettando un Maggiore, alcuni Tenenti e altri Appuntati.
Ci hanno fatto visitare la caserma dentro e fuori, spiegandoci tante cose sulla storia di quell’edificio, sull’Arma dei Carabinieri, sui loro compiti e sulle loro missioni.
Ci hanno mostrato i loro mezzi di trasporto e ce li hanno fatti provare, è stato bellissimo.

Dopo siamo tornati in un salone dove ci hanno fatto vedere le loro divise e le armi che utilizzano per occasioni diverse.
Riprendendo la nostra visita abbiamo scoperto come sono il magazzino, la mensa, la palestra e l’ufficio di controllo.
Alla fine ci aspettava una sorpresa fantastica: ci hanno portato in una sala musica, dove la Fanfara stava provando.

Ci siamo affiancati ai bravissimi musicisti, li abbiamo osservati e ascoltati suonare, poi, insieme a loro abbiamo cantato l’Inno Nazionale Italiano.

Per salutarci ci hanno consegnato un bellissimo diploma e un puzzle, in modo da ricordare per sempre questa esperienza.

Testo dei bambini di 3 A

divisore tricolore

click rosso

Canti di Natale

Lo scriverò nel vento

Lo scriverò nel vento Col rosa del tramonto Di questa mia città
Che voglio bene al mondo E a tutto il mondo il vento So che lo porterà

Lo soffierà sul mare Per farlo navigare Fin dove arriverà
Lo leggerà la gente Di un altro continente E mi risponderà

Saremo tutti amici Saremo mille voci Un coro che cantando cancellerà
Le lingue, le distanze Non conteranno niente
E questo mondo, che mondo sarà!Così sarà

Lo leggerò nel vento Nel rosa del tramonto Di questa mia città
L´amore che dal mondo Mi sta portando il vento Soffiando fino a qua

Volando sopra il mare Fino a toccarmi in cuore Ma non si fermerà
Negli occhi della gente Di un altro continente Come risplenderà

Saremo tutti amici Saremo mille voci Un coro che cantando cancellerà
Le lingue, le distanze Non conteranno niente
E questo mondo, che mondo sarà!

Così sarà Così sarà

Vento soffia più piano Così l´amore si fermerà   Così sarà
Forte soffia sul pianto Ed un sorriso rinascerà

Forte soffia sul pianto Ed un sorriso rinascerà     Rinascerà!

 

Il ballo di Babbo Natale
Oggi è un giorno speciale è di nuovo Natale, per portare i regali arriva Babbo Natale
dal camino scende giù, se si brucia lui non torna più.
Il regalo più bello che ti possa portare è il suo ballo speciale per un grande Natale.
Dal camino scende giù, ora impara a farlo anche tu.
Muovi una mano verso il cielo e l’altra dondola all’ingiù.
Porta indietro il sederino e cerca di scendere giù.
E porta in alto la mano e l’altra tienila giù, ora abbassa anche l’altra e vai sempre più giù.
Ora prendi il suo sacco, dai una mano anche tu, vai a destra e sinistra non fermarti mai più.
Dai non perdere il ritmo, tieni il tempo anche tu, muovi in basso il bacino e vai sempre più giù.
Salta sulla sua slitta, ora guidala tu!
Oggi è un giorno speciale, stai imparando a ballare, puoi portare i regali insieme a Babbo Natale
Dal camino scende giù, puoi lasciare un dono anche tu.
Il regalo più bello che tu possa portare è insegnare a ballare questo buzz di Natale
Dal camino scende giù, ora sai farlo anche tu!
Muovi una mano verso il cielo e l’altra dondola all’ingiù.
Porta indietro il sederino e cerca di scendere giù.
E porta in alto la mano l’altra tienila giù ora abbassa anche l’altra e vai sempre più giù.
Ora prendi il suo sacco dai una mano anche tu vai a destra e sinistra non fermarti mai più.
Dai non perdere il ritmo tieni il tempo anche tu muovi in basso il bacino e vai sempre più giù.
Salta sulla sua slitta, ora guidala tu!
Oggi è un giorno speciale hai imparato a ballare ed insieme alle renne tu potrai decollare.
Dal camino torna su, per un anno poi non torna più, per un anno poi non torna più, sta partendo per il Perù!

Buon Natale in allegria
La città si desta col vestito Di gran festa Mentre candida la neve Scende giù.
Suonan le campane, le vetrine Sono piene, mille luci si riflettono quaggiù.
Nelle strade, nei porton, in caserma ed in stazion, gridan tutti con soddisfazion.
Buon Natale in allegria! Buon Natale in compagnia! Tanta gioia, tanta pace
Scenda dentro i vostri cuor.
Buon Natale con il torrone! Buon Natale col panettone! Su, brindiamo! Festeggiamo!
Questo è il giorno di Gesù!
Lero-lero, lo zampognaro… Lero-lero, suona così. Lero-lero, inno sincero
Che a Natale canta il mondo intero.
Buon Natale in allegria! Buon Natale in compagnia! Per i bimbi, per i grandi,
Per le mamme ed i papà: tanta buona volontà!
“Jingle bells! Jingle bells!
Jingle all the way…” Oggi a Londra suoneran.
“Tu scendi dalle stelle…”
Gli italiani canteran.
“Stille nacht! Heilige nacht!
Alles schlaft, einsam wacht…”
In Germania pregheran!
“I’m dreaming of a White
Christmas…”
Da New York ci giungerà!
ORCHESTRA
Buon Natale in allegria! Buon Natale in compagnia! Per i bimbi, per i grandi,
Per le mamme ed i papà, tanta buona volontà! Buon Natale!

Canzone della gioia

Va! Canzone della gioia, va! Canzone di felicità Alleluia!
Va! Canzone della gioia, va!Canzone di felicità Alleluia!

Succhiare piano piano una caramella È gioia, è gioia!
Trovare tra le nuvole una stella È gioia, è gioia!
Sentire il vento fresco tra i capelliÈ gioia, è gioia!
Dormire e fare tanti sogni belli È gioia, è gioia!

Guardare un micio bianco su un cuscino
Avere un rosso e allegro palloncino
Avere tanti amici per giocare È gioia

Va! Canzone della gioia, va! Canzone di felicità Alleluia!
Va! Canzone della gioia, va! Canzone di felicità Alleluia!

na na na……………

Accarezzare un cane sulla testa È gioia, è gioia!
Sentire le campane quando è festa È gioia, è gioia!
Avere la speranza per compagna È gioia, è gioia!
Andare ad una gita in campagna È gioia, è gioia!

Giocare a fare bolle di sapone
Cantare con gli amici una canzone
Amare tutti i doni del Signore È gioia

Va! Canzone della gioia, va! Canzone di felicità Alleluia!
Va! Canzone della gioia, va!Canzone di felicità Alleluia!
Va! Canzone della gioia, va!Canzone di felicità Alleluia!

Va! Canzone della gioia, va!                    Canzone della gioia

Va! Canzone della gioia, va!                    Canzone della gioia

Va! Canzone della gioia, va!                    Canzone della gioia.

Va

E’ Natale (4 volte)
Natale è nell’aria, vigilia di festa, venite a vedere, che gioia è mai questa;
Intorno respiri, la pace e l’amore, torniamo in famiglia, è Natale!
E’ Natale (2 volte)
Corriamo fa freddo, in mezzo alla neve, ma quando gioisci, il freddo è più lieve, compriamo dei dolci, riempiamo le strade, che aria di festa, è Natale!
E’ Natale (2 volte)
Ma cosa avete mai da festeggiare, io proprio non capisco, questo Natale.
Mettete via quei soldi! Bisogna risparmiare! Che cosa continuate a sperperare?!

Dai vieni con noi,
rallegra il tuo cuore,
che importa dei soldi!
Importa l’amore.
Su lasciati andare!
E’ festa per tutti!
Non puoi protestare è Natale!
E’ Natale (4 volte)

Halloween 2015

Halloween 2015 a scuola

hw 1

Happy Halloween a tutti !!

divisore halloween

La festa di Halloween l’abbiamo passata in allegria!

halloweenscuola
Una bellissima giornata da ricordare!!

Un grazie speciale alle mamme per aver portato i pacchettini-sorpresa di Halloween!!

mb30